L’ATTENZIONE PER LE PERSONE IN DIFFICOLTÀ

aprile 22, 2012

Mettere al centro la persona presuppone una particolare attenzione alle persone in difficoltà, sia provvisoria che permanente: di fronte a un progressivo deterioramento dello stato sociale, e in particolare in questo momento di crisi, ritengo importante dare priorità al mantenimento dei livelli di finanziamento e di qualità dei servizi alla persona, utilizzando criteri oggettivi nella valutazione dei bisogni e dei beneficiari, in modo che l’intervento pubblico sia a favore di chi ne ha davvero necessità.
Progettare una città vivibile per tutti, dove nessuno è discriminato, vuol dire prendersi cura delle persone più deboli, perché dotate di abilità diverse oppure semplicemente anziane, favorendone l’integrazione nella vita attiva, l’assistenza, soprattutto in caso di persone non autosufficienti, e l’abbattimento di ogni tipo di barriera, sia architettonica che culturale.

Ti potrebbe anche piacere