ARTICOLO 18 SI, ARTICOLO 18 NO…

aprile 3, 2012

L’eterna contrapposizione tra imprese e lavoratori, accentuata in questi giorni dalla proposta di modifica dell’articolo 18: è davvero questa l’essenza del mondo del lavoro in Italia? Sul serio in Piemonte in questo momento stiamo vivendo queste duplici realtà? Davvero a Cuneo c’è chi sta di qua e chi sta di la??? Mi spiace, ma io vedo una realtà diversa: vedo imprenditori che preferiscono SVILUPPARE le loro aziende piuttosto che chiudere i battenti e vedo i lavoratori che preferiscono LAVORARE nelle loro aziende vedendole prosperare e sentendosi sicuri, con le spalle coperte. Lavoratori che sentendosi sicuri possono programmare la loro vita extralavorativa con una serenità che ti migliora la vita. È allora evidente come gli interessi di entrambe le categorie, oggi messe una contro l’altra, siano coincidenti. Quindi a che serve creare questo clima di scontro sociale? Perché non pensare ad un modo diverso di governare il paese superando il concetto di “divide et impera”? E passare ad un livello diverso di società: quella della collaborazione per reciproco interesse. Un modo diverso di intendere la politica. Un cambiamento che sempre meno è una scelta e sempre piu’ una necessita’.

Ti potrebbe anche piacere