LISTA SI’, LISTA NO…

marzo 11, 2010
A vedere quanto succede in questi giorni c’è parecchio da riflettere. E’ chiaro: sono schierato e quindi è difficile restare obbiettivo su ogni singolo screzio “politico”. Provo allora ad astrarmi dal contesto. Assumo per un attimo l’identità di un esterno, di una persona che giunge qui in questo momento da posti lontani: uno straniero in viaggio, un emigrante che torna a visitare i luoghi della sua infanzia o, per chi ci crede, un alieno… per la prima volta sulla Terra! Un occhio finalmente obbiettivo, privo di preconcetti e condizionamenti. Ecco cosa vedo: confusione, un sacco di confusione, di urla per sovrastare chi non la pensa come me, di schieramenti che sostengono le tesi piu’ assurde in nome di un’ideologia, di un partito, di un leader. Sconvolgente!
Vedo un approccio falso al concetto di regola che viene presentata come un vincolo, un laccio, una foglia di fico dietro alla quale nascondersi per favorire una parte piuttosto che l’altra e non come invece è nella realtà: L’UNICO STRUMENTO CHE SERVE PER TUTELARE IL PIU’ DEBOLE DALLA TRACOTANZA DEL PIù FORTE.
Ora invece sogno… sogno perchè credo che tutto questo debba essere diverso. Sogno una Politica vera, fatta nel rispetto reciproco. Sogno dei rappresentanti veri: che capiscono che essere eletti vuol dire avere la responsabilità di servire, di essere utili alle persone che hanno creduto nella PERSONA e non nell’ideologia, che capiscono che la politica è prima di tutto ascoltare e solo dopo parlare. 
La Storia la fanno le PERSONE, come si è visto, non le ideologie, non i partiti, non i leader.
Continuo a sognare….e sogno di poter far parte della ventata di cambiamento che ormai è all’orizzonte….

Ti potrebbe anche piacere