IL PRIMO PASSO PER CAMBIARE

marzo 5, 2010

Ho un amico che si candida per le prossime elezionir egionali, che ne dici di votare per lui?
no, scusa, ho deciso di non andare a votare
E perché?
Perché tanto fanno tutti schifo!
Non sapevo se arrabbiarmi o se commiserarlo. E dire che il mio interlocutore è stato consigliere comunale per due mandati!
Gli ho semplicemente detto che il voto è il primo passo per poter cambiare qualcosa: senza votare tutto rimarrà com’è
Dare la propria preferenza a candidati giovani, piuttosto che ai politici di lungo corso, può servire per portare una ventata di novità nelle assemblee politiche.
I giovani infatti sono dotati di entusiasmo e idealismo, gli unici rimedi possibili alla deriva del cinismo.
Si tratta di un cambiamento lento, che si muove su un terreno accidentato, ma in fondo cosa abbiamo da perdere?
Dieci piccoli minuti (il tempo di recarsi nel seggio, prendere la scheda e scrivervi sopra un cognome, meglio se di sei lettere 🙂

Ti potrebbe anche piacere