NEL VIVO DELLA BATTAGLIA

marzo 24, 2010

Eccoci… siamo esattamente a 3 giorni dalla fine della campagna elettorale. I giornali sono pieni di inserzioni di “politici” che poi spariranno per 5 anni dalla nostra vista, per ricomparire sempre ugualmente belli e convincenti all’inizio della prossima campagna elettorale. Sconosciuti con 20 giorni di sovraesposizione mediatica…. e dopo “meglio il basso profilo”, che nessuno li veda, li cerchi, li trovi piu’.
I nostri antagonisti mostrano i muscoli, dimostrano la loro ricchezza e potenza. Schierano i grossi calibri d’artiglieria e bombardano senza pietà su tutti fronti con un fuoco di fila impressionante.
Consapevoli di tutto questo NOI ANDIAMO AVANTI armati della nostra pistola ad acqua: Federico nella settimana incontrerà un sacco di persone, una media di 2 incontri a sera. Non farà mai piazza S. Giovanni piena, ma una sala di un circolo Acli si, un bar o una saletta comunale messa a disposizione da qualche volenteroso, di certo! Non bandiere. Nessuno slogan. Il pieno di gente normale che ha bisogno di un candidato normale, non di una STAR. Ma che puo’ dargli quello che a nessuno dei grandi interessa: un programma comprensibile e L’ASCOLTO.
Non mi importa di quale sarà il risultato finale: festeggeremo comunque xchè tutto questo è grande, è bello, da soddisfazione. Quelli che hanno potuto incontrare Federico e verificarne il suo spessore ci hanno dato un segnale positivo. Poco importa se il nostro “budget” ci ha impedito di toccare un maggior numero di persone. Quelli che abbiamo toccato sono tanti, possono bastare…
Del resto con l’artiglieria si rade al suolo tutto… noi, con la nostra pistola ad acqua possiamo innaffiare e far crescere un fiore…
Buon voto!

Ti potrebbe anche piacere